UNA
REGIONE
+ INNOVATIVA

Asse 1 Azione 1.1.4

Processo innovativo per la realizzazione di pelli ad alte performance, funzionalizzate con materiale grafenico

L’obiettivo di questo progetto è stato quello di sostituire gli attuali sistemi concianti con sistemi più facilmente biodegradabili e meno impattanti, sviluppando al contempo dei nuovi tipi di pellami (nuovi materiali) altamente performanti da utilizzare per l’industria creativa della moda per abbigliamento, pelletteria e calzatura e per arredamento nautico/aereo.

Al progetto hanno lavorato i partner Corichem, Conceria Laba e Conceria Tolio con il supporto dell’Università di Padova – Dipartimento di Scienze Chimiche, ed è ispirato ai principi di sostenibilità ambientale.

Il lavoro si è concentrato sullo sviluppo di un nuovo conciante derivante dalla funzionalizzazione del grafene in modo da renderlo capace di legarsi al collagene e di collegare tra di loro le fibre della pelle, senza utilizzare metalli pesanti, quali il cromo e l’alluminio, e concianti organici nocivi e pericolosi, quali la glutaraldeide e le triazine.

Lo studio si è composto da una prima parte con lo studio dell’arte sul grafene e sulle sue applicazioni, quindi si è passati a studiare e a sviluppare in laboratorio alcune tecniche di ottenimento del grafene e della sua funzionalizzazione, a partire da un materiale comune e povero quale la grafite.

Il derivato grafenico così ottenuto è stato sperimentato sulle pelli tramite prove di impregnazione del collagene dove si è potuto verificare l’atteso effetto reticolante e conciante sul collagene.

Si è quindi lavorato ad uno screening di prodotti ingrassanti, riconcianti e per la rifinizione delle pelli, allo scopo di sviluppare dei pellami pregiati indirizzati alla produzione di calzature, pelletteria e imbottiti di alta gamma.

Si è riusciti così a produrre una serie di articoli in pelle che sono stati valutati analiticamente e merceologicamente per una loro validazione.

I risultati finora ottenuti sono promettenti nel senso che è stato dimostrato il potere conciante del grafene funzionalizzato da noi prodotto, ma si è anche riscontrato che è ancora necessario un ulteriore affinamento del lavoro di concia per farlo penetrare maggiormente in sezione e rendere le pelli più omogene nelle loro caratteristiche chimico-fisiche e merceologiche prima che il sistema possa essere immesso nel mercato.

Il progetto è finanziato con il POR FESR 2014-2020 della Regione Veneto e inserito nell'asse 1 "Ricerca, sviluppo tecnologico ed innovazione", azione 1.1.4 "Sostegno alle attività collaborative di R&S per lo sviluppo di nuove tecnologie sostenibili, di nuovi prodotti e servizi".

Il contributo concesso è pari a 103.169,45 euro.